30 ottobre 2015

Festival della Diplomazia, Day 8

Schermata 2015-10-26 alle 22.49.22 Ore 10:30, Liceo Montessori.
L’ottava giornata di Diplomacy si è aperta con l’appuntamento dedicato ai giovani studenti del Liceo Montessori. L’Associazione Rondine si è raccontata sotto il titolo di “amore e odio, tolleranza e intolleranza”. L’associazione investe nei giovani provenienti da luoghi di guerra ospitandoli presso lo studentato internazionale del borgo aretino, per renderli testimoni in Italia e nel mondo dei propri Paesi. Un esempio per i giovani di vera accoglienza.

Schermata 2015-10-26 alle 22.49.22 Ore 12:00, Università degli Studi di Roma Tor Vergata.
Gli studenti anglofoni di Global Governance, il corso di laurea in lingua inglese di Tor Vergata, hanno avuto un ospite d’onore a stelle e strisce: Gary Sick, professore alla Columbia School of International & Public Affairs e già consulente durante le presidenze Ford, Carter e Reagan per le questioni legate all’Iran. Ha cercato di sfatare i miti legati al recente accordo sul nucleare tra USA e Iran concedendo largo spazio alle domande degli studenti universitari.

Schermata 2015-10-26 alle 22.49.22 Ore 14:30, Sala delle Conferenze Internazionali.
Al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Asia ed Europa si sono incontrati per discutere di presente e futuro dell’ASEM, nata nel 1996 per rinforzare i legami tra Europa e Asia e favorire la cooperazione politica, economica e culturale. L’evento, che si tiene ogni 2 anni, era stato precedente tenuto a Vientiane, in Laos, e al Centro congressi nella zona della vecchia Fiera di Milano.

Schermata 2015-10-26 alle 22.49.22 Ore 16:00, Centro Studi Americani.
Israele, terra infuocata, ma anche terra d’innovazione. Al Centro Studi Americani, location sorella del Festival anche nelle edizioni passate, Naor Gilon, Leonardo Bellodi, Maurizio Rossi e Carlo Tursi hanno descritto lo scenario di un Paese tecnologico, ben al di là dei luoghi comuni che vedono nell’Israele solo una grande potenza militare. I relatori hanno illustrato ai presenti le qualità attuali e le prospettive future dell’Israele hi-tech.

Schermata 2015-10-26 alle 22.49.22 Ore 17:00, Palazzo Giustiniani.
Momento clou della VI Edizione di Diplomacy. L’incontro con Giorgio Napolitano, Il Presidente Emerito della Repubblica è stato “intervistato” da Sarah Varetto, direttore di Sky TG24, per analizzare il tema delle disuguaglianze. Facendo sfoggio di un’immensa cultura, Giorgio Napolitano ha espresso le sue posizioni – moderate ma decise – sulle attuali differenze tra Nord Italia e Mezzogiorno e, guardando più in là, sul rapporto tra crescita economica e disuguaglianze sociali. Uno sguardo in casa, e uno ai vicini.

Schermata 2015-10-26 alle 22.49.22 Ore 19:00, Ambasciata d’Australia.
Per chiudere, l’ottava giornata di Diplomacy si è chiusa alla presenza di Sua Eccellenza Mike Rann, Ambasciatore della Australia in Italia, e Giovanni Castellaneta, Presidente SACE, che hanno illustrato ai presenti 4 case histories di aziende italiane che hanno trovato terreno fertile per i propri commerci.

Ultimi Post

CONTATTI

Diplomacy
Festival della Diplomazia
© 2015 Comitato Festival della Diplomazia. All right reserved

Comitato Promotore Festival della Diplomazia
Via Carlo Botta, 17
00184 Roma
P.IVA: 11151201008
C.F.: 97617660580

T +39 06 77073160
F +39 06 77073168