14 maggio 2018

Cities, Museums and Soft Power

Il soft power è un concetto emerso più di un quarto di secolo per descrivere relazioni internazionali basate non sulla forza militare o economica, ma sull’impatto dell’influenza culturale di idee, conoscenza e valori. Le città sono fra i principali veicoli di questa risorsa che incide sempre più in profondità sullo scacchiere geopolitico e i musei si rivelano strumenti chiave per la comprensione del nostro futuro.

A presentare la propria esperienza professionale di pianificatrice museale e consulente per la creazione dei dossier di candidatura a città della cultura, Gail Dexter Lord partecipa a un incontro organizzato in collaborazione fra MAXXI, ALMED Alta Scuola in Media Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e Ambasciata del Canada, dal titolo “Cities, Museums and Soft Power.”

Venerdì 18 maggio, alle ore 18.30, nello Spazio Archive Wall del Museo MAXXI, si approfondirà l’impostazione che attualizza il ruolo dei musei, chiarendo responsabilità e obiettivi delle politiche culturali per l’attrazione di investimenti, turisti e risorse.

L’incontro sarà introdotto da Giovanna Melandri Presidente Fondazione MAXXI, e Federica Olivares, Director, Program in Cultural Diplomacy – ALMED, Università Cattolica, e con la moderazione di Bartolomeo Pietromarchi, Direttore MAXXI Arte, vedrà la partecipazione di Flaminia Gennari Santori, Direttore delle Gallerie Nazionali di Arte Antica, e Andrea Viliani, Direttore Museo Madre di Napoli

A seguire, in occasione della mostra Eco e Narciso. Ritratto e autoritratto nelle Collezioni del MAXXI e delle Gallerie Nazionali Barberini Corsini, si terrà una visita alle opere VB74 di Vanessa Beecroft e La Velata di Antonio Corradini.

Ultimi Post

CONTATTI

Diplomacy
Festival della Diplomazia
© 2015 Comitato Festival della Diplomazia. All right reserved

Comitato Promotore Festival della Diplomazia
Via Carlo Botta, 17
00184 Roma
P.IVA: 11151201008
C.F.: 97617660580

T +39 06 77073160
F +39 06 77073168